Beffa Robur Siena: la Maceratese vince con un eurogol a tempo scaduto

By -

Sconfitta col sapore della beffa quella subita dalla Robur Siena contro la Maceratese di Mister Bucchi, grande bomber già ex della squadra toscana. Il gol partita è infatti arrivato a tempo praticamente scaduto, su una ripartenza personale del giovane Orlando che ha trafitto Montipò con un tiro da 30 metri.

Robur Siena – Maceratese: La partita

Al ritorno tra le mura amiche Gianluca Atzori deve fare a meno dell’infortunato Sacilotto e cambia modulo, passando dal 3-5-2 al 4-3-1-2 con Piredda alle spalle del tandem d’attacco composto da Bonazzoli e Mendicino. La formazione ospite si presenta a Siena con un aggressivo 4-2-4 mascherato da 4-4-2 con D’Anna e Buonaiuto con la licenza di far male sulle fasce.

Nonostante le formazioni molto offensive le due squadre vivono una lunga fase di studio, in cui la Robur sembra lentamente prendere possesso del gioco sebbene la manovra offensiva appaia frenetica, permettendo alla difesa della Maceratese di opporsi senza troppe difficoltà.

Dopo circa 20 minuti di buon gioco la Robur Siena sembra però sparire dal campo, con il tandem di destra dei marchigiani composto da Imparato e D’Anna a seminare scompiglio tra gli uomini di Atzori.

Il risultato comunque non si sblocca nella prima frazione di gioco, rimanendo inchiodato sullo 0-0.

Nel secondo tempo le occasioni migliori sono per la Robur entrambe con Libertazzi, subentrato al 62′ a Mendicino, ma la mira è imprecisa e non impensierisce il portiere ospite Forte.

Da segnalare il ritorno in maglia bianconera di Salvatore “Vipera” Mastronunzio, tesserato dalla Robur Siena dopo ben tre anni da svincolato, anche se il suo apporto non cambia gli equilibri di una partita che sembra ancora una volta avviarsi verso un pareggio avaro di emozioni.

Quando però si aspetta solo il fischio dell’arbitro ecco il gol che ha gelato il pubblico di casa: ripartenza Maceratese, Orlando prende palla sulla trequarti e punta da solo la retroguardia senese prima di scaricare un violento tiro che da quasi trenta metri beffa l’incolpevole Montipò.

A nulla serve l’assalto finale del Siena al quale sarebbe stato probabilmente stretto il pareggio e deve invece fare i conti con una sconfitta pesantissima sotto il profilo del morale, la prima in campionato.

Il prossimo impegno della Robur Siena sarà Sabato 31 Ottobre sul campo del Pontedera.

Robur Siena – Maceratese: Tabellino

ROBUR SIENA (4-3-1-2): Montipò; Avogadri, Portanova, Celiento, Masullo; Bastoni (1’st De Feo), Burrai, Opiela; Piredda; Mendicino (18’st Libertazzi), Bonazzoli (26’st Mastronunzio)
All. Atzori
A disp.: Bindi, Yamga, Libertazzi, Mastronunzio, La Vista, Torelli, De Feo, Silvestri, Ficagna, D’Ambrosio, Boron, Paramatti

MACERATESE (4-4-2): Forte; Imparato, Fissore, Faisca, Karkalis; D’Anna (26’st Orlando), Carotti, Foglia, Bonaiuto; Kouko, Fioretti
All. Bucchi
A disp.: Di Vincenzo, Clemente, Altobelli, Giuffrida, Alimi, Sarr, Orlando, Ganci, Belkaid

ARBITRO: Mainardi (Santoro – Dell’Università)

MARCATORI: 48’st Orlando (M)

Avatar
admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi